Volley femminile | Europei 2019, primo ko azzurro: l’Italia si arrende al tie break alla Polonia

Primo stop per la Nazionale azzurra agli Europei di volley femminile: dopo quattro vittorie consecutive, le ragazze di Davide Mazzanti si arrendono alla Polonia al termine di una battaglia durata cinque set. Galvanizzate dal numeroso pubblico dell’Atlas Atena di Lodz, le padrone di casa sono infatti riuscite nell’impresa di ribaltare l’esito dell’incontro per poi trionfare al tie break dopo oltre due ore di gioco (25-14, 19-25, 13-25, 25-21, 15-12). Una sconfitta che fa male all’umore ma poco alla classifica, che vede comunque le azzurre prime classificate della pool B: Chirichella e compagne dovranno adesso spostarsi a Bratislava dove incontreranno la Slovacchia nella sfida diretta degli ottavi di finale.
Prestazione altalenante quella messa in scena dalle “ragazze terribili”: stavolta non è bastata la solita Egonu (25) a rimediare ai troppi errori dalla compagine azzurra, commessi in particolare in ricezione e al servizio. Dopo un inizio tutt’altro che brillante, la coppia Sylla-Sorokaite ha ripreso in mano il controllo del match partendo al massimo nel secondo parziale: anche stavolta però le azzurre si dimostrano troppo fallose, permettendo alle polacche di accorciare pericolosamente le distanze. Dominio italiano incontrastato nel terzo set, concluso col punteggio netto di 13-25 che segna matematicamente il primo posto in classifica. Raggiunto l’obiettivo, le tricolori mollano la presa e lasciano spazio alla rimonta della formazione casalinga: trascinate da una scatenata Smarzek (23 punti), le ragazze di Nawrocki riescono così a riaprire l’incontro, trionfando poi in un tiratissimo tie break.