Verdi: “Temevo Napoli ma viverci è bellissimo, rientro dopo la sosta”

Il centrocampista del Napoli Simone Verdi, in occasione di un evento ufficiale organizzato presso la sede della società azzurra, ha parlato dei suoi primi mesi all’ombra del Vesuvio e dell’importante legame creato con la città partenopea:

Io e la mia fidanzata, prima di venire a Napoli, avevamo un po’ di paura per quello che si sente dire in giro, ma adesso posso dire che viverci è bellissimo. Ci piace molto passeggiare tra le vie del centro storico, bisogna visitare questa città perché ti lascia tanto, i napoletani ti fanno subito sentire parte della comunità. Ci sono degli aspetti negativi, molti sono anche dei luoghi comuni, ma io che la sto vivendo posso dire che è una bellissima città”.

L’ex centrocampista rossoblu, poi, ha detto la sua anche sul tecnico Carlo Ancelotti, vero valore aggiunto di questo Napoli: “Ancelotti può anche pescare 11 nomi da una bolla di vetro, e il gioco rimane sempre di alto livello. Questo è un aspetto importante e molto bello, tutti noi ci impegniamo al massimo affinché continui. Questa squadra ha ampi margini di miglioramento, in questi mesi siamo cresciuti molto. Abbiamo un assetto di gioco che ci dà l’opportunità di essere padroni del campo. In rosa ci sono diversi giovani che in precedenza avevano trovato poco spazio, ma ora stanno trovando minuti di gioco. Sono tornato a lavorare in gruppo, ma non svolgo ancora tutto l’allenamento. Sto meglio e ho recuperato quasi del tutto, ma credo che sarò nuovamente a disposizione dopo la sosta per le nazionali. La prossima settimana tornerò ad allenarmi a pieno regime”.