Tennis, Panatta: “Federer il più grande di tutti”

Adriano Panatta, indimenticata leggenda del tennis italiano, intervenendo a San Donato Milanese per l’incontro ”Campioni di Vita” assieme a Oney Tapia e Federica Maspero, ha commentato l’ennesima impresa di Roger Federer  che, lo ricordiamo, gli è valsa la conquista del centesimo titolo in carriera a 38 anni:

“Cento tornei vinti sono davvero tanti, Roger è un campione fuori dal comune… Credo che sia il più grande di sempre per numero di vittorie, qualità di gioco,  longevità e stile. Giocare a certi livelli a quell’età non è semplice, ve lo garantisco.  Potrà vincere per la nona volta a Wimbledon? Per lui vincere un torneo a due set su tre è più semplice, uno Slam diventa più complesso perché si tratta di due settimane di gare a tre set su cinque. Con un po’ di fortuna potrebbe imporsi a Wimbledon e forse anche all’US Open, non penso possa riuscirci al Roland Garos perché, anche quando era al top della condizione, ha fatto fatica sulla terra rossa”.




Infine Panatta ha detto la sua sulla controversa questione riguardante la candidatura di Torino  ad ospitare le Atp Finals dal 2021 al 2025: “Sarei contento se riuscissero a farle in Italia, però capisco le difficoltà. L’organizzazione di questo torneo costa 80 milioni in cinque anni… Con questa cifra non si fanno le grandi opere ma si possono ristrutturare le scuole o risistemare le autostrade. Il braccio di ferro tra Comune e Governo? Sono entrambe posizioni giuste, è difficile sapere chi ha ragione. Servirebbero sponsor privati e certezze di ricavi sui diritti TV. Un discorso di puro aiuto statale diventa molto attaccabile”