Serie A, ScudOTTO Juventus: Fiorentina rimontata, 2-1 allo Stadium

Ottavo scudetto consecutivo per la Juventus, la matematica è arrivata per i bianconeri, a più 20 dal Napoli in attesa del posticipo che vedrà protagonisti i partenopei e l’Atalanta di Gasperini. La Vecchia Signora riesce con cinque giornate di anticipo a mettere il sigillo all’ennesimo tricolore, titolo dal sapore agrodolce poiché arriva dopo la cocente delusione rimediata in Champions League per mano dell’Ajax.

Vittoria in rimonta per la truppa di Max Allegri, supera per 2-1 l’ottima Fiorentina di Vincenzo Montella che passa dopo appena sei minuti di gioco con Milenkovic bravo a freddare il portiere avversario: 0-1 e Stadium ammutolito. Clima teso, regna un silenzio surreale. La Juventus non gioca un gran calcio, la Viola a più riprese cerca il raddoppio in ripartenza ma dopo il palo di Chiesa e un paio di occasioni sprecate, arriva la doccia fredda e Alex Sandro mette il sigillo del pareggio. Nella ripresa la Juve cambia registro e comincia a giocare, al contrario la Fiorentina accusa un calo fisico e atletico, si abbassa forse anche la soglia dell’attenzione, mirata invece al ritorno della semifinale di Coppa Italia che opporrà ai toscani, l’Atalanta. L’autorete di Pezzella, propiziata da un sempre agguerrito Cristiano Ronaldo, sempre indemoniato, bramoso di riscatto dopo le fatiche internazionali, mette in discesa la partita e in cassaforte lo scudetto.

Risultato ingeneroso per gli ospiti che avrebbero forse meritato qualcosa in più, ma la legge dei Campioni d’Italia sul territorio nazionale ha un valore impressionante: con poche giocate, pochi colpi da parte dei top players, si riesce a vincere una partita che si era messa malissimo.

Al triplice fischio c’è la matematica: Juventus campione, la Serie A è sua per l’ottava volta consecutiva.

Tabellino
Juventus-Fiorentina

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Joao Cancelo, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic (65′ Bentancur), Matuidi; Cuadrado (86′ De Sciglio), Ronaldo, Bernardeschi (74′ Kean). A disposizione: Pinsoglio, Del Favero, Barzagli, Caviglia, Mavididi, Pinsoglio, Spinazzola. Allenatore: Massimiliano Allegri

FIORENTINA (3-5-2): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini; Chiesa (66′ Muriel), Dabo, Veretout, Benassi (73′ Gerson), Hancko; Simeone, Mirallas (80′ Fernandes). A disposizione: Brancolini, Ghidotti, Beloko, Biraghi, Graiciar, Hugo, Laurini, Norgaard, Vlahovic. Allenatore: Vincenzo Montella

ARBITRO: Fabrizio Pasqua di Tivoli (Mondin-Lo Cicero; VAR: Di Bello-AVAR: Longo)

MARCATORI: 6′ Milenkovic, 37′ Alex Sandro, 53′ aut. Pezzella

NOTE: Ammonito Gerson (F)

ANGOLI: 2-1

RECUPERO: 2′ p.t., 3′ s.t.