Serie A, Juventus campione d’Italia per l’ottava volta: ecco i momenti chiave della stagione

La Juventus è campione d’Italia per l’ottava volta consecutiva con 5 giornate d’anticipo. Mai nessuno nella storia del movimento calcistico italiano era riuscito a fare tanto. Quanto realizzato dalla compagine bianconera in questi 8 anni è qualcosa di incredibile, perchè vincere il campionato di Serie A non è mai stato semplice, figuriamoci continuare a vincerlo, per quanto il livello della competizione si sia abbassato. Dalla stagione 2011/12 la Vecchia Signora ha fatto (bisogna aggiungere un +3 della sfida odierna con la Fiorentina) ben 115 punti in più del Napoli, 233 in più dell’Inter, 150 in più rispetto alla Roma e 225 in più del Milan. Numeri da capogiro per una squadra che ha infranto record su record, soprattutto nel corso di questa annata, in cui il distacco con le inseguitrici non è mai stato così ampio.

Ripercorriamo i momenti decisivi dell’ottavo scudetto consecutivo

Juventus vs Sassuolo 2-1

E’ il 16 settembre 2018 e all’Allianz Stadium i ragazzi di Massimiliano Allegri sfidano il Sassuolo nella gara valida per la quinta giornata di campionato. La partita è di vitale importanza non tanto per il risultato, ma per la prima gioia di Cristiano Ronaldo in maglia bianconera. Il talento portoghese mette infatti a segno una doppietta dopo quattro partite a secco di goal. Dopo quel pomeriggio Cristiano non si ferma più, realizzando 19 goal e 4 assist.

Juventus vs Napoli 3-1

Lo scontro diretto datato 29 settembre è sicuramente uno dei momenti chiave di questo scudetto. Dopo essere passati in svantaggio i bianconeri riescono nella rimonta, portandosi a +6 dal club partenopeo dopo sole 7 giornate di campionato. Il protagonista del match è Mario Mandzukic, autore di una doppietta.

Juventus vs Spal 2-0

Dato il pareggio del Napoli contro il Chievo per 0-0, la vittoria per 2-0 contro la Spal porta la Vecchia Signora a +10 punti dai campani. Dopo 13 giornate lo scudetto sembra ormai cosa fatta.

Napoli vs Juventus 1-2

Il 3 marzo si rinnova lo scontro al vertice tra Napoli e Juventus, dopo appena 25 minuti però i padroni di casa restano in 10 uomini a causa dell’espulsione di Meret. I bianconeri approfittando della superiorità numerica si portano prima in vantaggio con Pjanic ed in seguito raddoppiano con Emre Can. Inutile il goal di Callejon nella ripresa. Juventus a +16 dopo 26 giornate.

Juventus vs Udinese 4-1

Grazie all’ampia vittoria contro l’Udinese, che vede come protagonista Kean con una doppietta, la Juventus, in virtù dell’1-1 del Napoli a Sassuolo si porta a +18, chiudendo praticamente ogni conto.

Juventus vs Fiorentina 2-1

Dopo non aver sfruttato il matchpoint contro la Spal, dove la Juve ha perso per 2-1, i bianconeri non sbagliano alla seconda occasione e archiviano ufficialmente le pratiche per lo scudetto contro la Fiorentina vincendo per 2-1. La Juventus è campione d’Italia.