Serie A, il destino (e la panchina del Genoa) ferma la Juventus: Sturaro e Pandev mandano in estasi il Grifone

Cesare Prandelli la decide dalla panchina: nel secondo tempo nella mischia anche Sturaro e Pandev (oltre a Veloso) e sono proprio i primi due a regalare il successo al Genoa nella sfida alla Juventus, nel lunch match della ventottesima giornata di Serie A. Il Grifone supera per 2-0 la Vecchia Signora, la squadra di Max Allegri ancora in “overdose” da ottavo di Champions lascia a casa CR7 e paga dazio trovando la prima sconfitta stagionale per mano dei rossoblù liguri. La Juventus si vede negato un rigore richiesto nel primo tempo e annullato un gol di Dybala nella ripresa (intervento del Var), i padroni di casa vincono con merito e allungano almeno per il momento sulla vittoria del tricolore da parte dei bianconeri. Balzo importante di Criscito e compagni che raggiungono momentaneamente il Parma all’undicesimo posto a quota 33 punti, scavalcato anche il Sassuolo.

TABELLINO

GENOA (4-3-3): Radu; Pereira, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic (30′ st Veloso), Rolon; Lazovic (25′ st Sturaro), Sanabria (15′ st Pandev), Kouame. A disposizione: Marchetti, Jandrei, Gunter, Lapadula, Pezzella, Biraschi, Mazzitelli, Bessa, Dalmonte. All.: Prandelli.

JUVENTUS (3-5-2): Perin; Caceres, Bonucci, Rugani; Cancelo (15′ st Bernardeschi), Emre Can, Pjanic, Bentancur (32′ st Spinazzola), Alex Sandro; Dybala, Mandzukic (29′ st Kean). A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Chiellini, Matuidi, Nicolussi Caviglia, Moreno. All.: Allegri.

ARBITRO: Di Bello di Brindisi.

MARCATORI: 27′ st Sturaro (G), 36′ st Pandev (G).

NOTE: Ammoniti: Romero, Pandev (G); Alex Sandro, Caceres, Emre Can (J). Recupero: 2′ pt, 4′ st.