Serie A, Atalanta-Fiorentina 2-2: recupera la Dea, finale incredibile al Tardini




Il match della domenica, programmato alle 18, tra Atalanta e Fiorentina si è concluso con un pareggio incredibile. Nella quarta giornata del campionato di Serie A la squadra viola, in vantaggio per la maggior parte del tempo, perde la chance di vincere nei minuti finali. Bergamaschi straordinari nel finale del secondo tempo.

Atalanta-Fiorentina 2-2

Gara movimentata a Bergamo. La Fiorentina crea diverse palle gol e segna con Chiesa al 24′. Il clima al Tardini, però, diventa pesante. Dagli spalti arrivano dei cori razzisti rivolti al viola Dalbert. Il difensore si è lamentato con l’arbitro Orsato che ha fermato il gioco attendendo l’annuncio dello speaker. La gara prosegue, dopo la parentesi negativa, Pezzella sfiora il raddoppio. La Dea sbaglia la rete del pari: Muriel manca di poco l’incrocio dei pali.

Nella ripresa i ritmi non mutano, entrambe le squadre sono propositive anche se i bergamaschi cercano di realizzare con più cattiveria l’1-1. La compagine viola grazie alla scivolata di Ribery centra il 2-0. Castrovilli salva il suo gruppo: nega la marcatura ad Ilicic. Quest’ultimo sigla l’1-2 per la Dea all’84’. Pasalic fa esplodere lo stadio finalizzando il 2-2 ma Orsato rivede l’azione al Var e non convalida il gol. Clamorosi minuti finali: l’Atalanta pareggia con Castagne al 95′. La rocambolesca partita finisce 2-2.

Atalanta-Fiorentina 2-2: il tabellino

Marcatori: 24′ Chiesa, 65′ Ribery, 84′ Ilicic, 95′ Castagne

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Palomino, Djimsiti, Masiello (57′ Gomez); Castagne, De Roon, Pasalic, Gosens (85′ Arana); Malinovskyi; Muriel (57′ Ilicic), Zapata. All. Gasperini

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert (85′ Venuti); Ribery (85′ Boateng), Chiesa (77′ Vlahovic). All. Montella

Ammoniti: Pezzella (F), Pasalic (A), Lirola (V), Lirola (F), Milenkovic (F), de Roon (A), Dragowski (F), Boateng (F),