Rugby | World Cup 2019, Italia-Canada 48-7: dominio azzurro





Una bella Italia, dopo la prestazione opaca contro la Namibia (47-22), nella seconda partita della Rugby World Cup 2019. Il gruppo di Conor O’Shea a Fukuoka, presso il Level-5 Stadium, batte il Canada 48-7. Prossima gara del Girone B degli italiani sarà il 4 ottobre contro il Sudafrica, ore 11.45.

Italia-Canada 48-7

Allan da piazzato non sbaglia e porta avanti la squadra azzurra. All’ottavo arriva la meta dell’italiano Steyn, Allan centra tra i pali, punteggio sul 10-0. Dominio azzurro: straordinaria meta di Budd, trasforma Allan. Grande rischio per i ragazzi di Conor O’Shea: il Canada sfiora la meta con Ardron che supera la difesa, serve l’ovale a Heaton ma quest’ultimo commette in avanti ad un metro dalla linea di fondo campo. La partita è più equilibrata, i difensori azzurri evitano la meta con degli ottimi placcaggi. L’esito alla fine del primo tempo rimane sul parziale di 17-0.

Parte il secondo e l’Italia realizza con Negri la terza meta, trasforma Allan. Azione pericolosa dei canadesi: asse Van Der Merwe-Hassler recuperato in extremis da Minozzi che evita la meta avversaria. Arriva la meta di punizione azzurra: Il TMO concede a Bigi la meta per il placcaggio irregolare sulla maul italiana. L’arbitro, dopo un’attenta verifica, assegna la meta che conquista anche il punto di bonus, giallo per Heaton. Gli azzurri finalizzano ancora: meta di Bellini, questa volta non centra i pali Allan. Il Canada accorcia le distanze con Ardron, il TMO verifica le immagini della meta e la annulla per un in avanti: punteggio sempre sul 36-0. Al 69′ i canadesi riescono a fare la prima meta centrata da Coe, trasformata da Nelson. Rispondono gli italiani: meta di Zani, bravo a tenere l’ovale tra le mani, Canna trasforma. Ottima azione di Minozzi che finalizza la meta, sbaglia Canna tra i pali. Il match termina con la vittoria dell’Italia per 48-7 grazie ad un atteggiamento nettamente superiore rispetto alla scorsa gara con la Namibia.