Nazionale Italiana, Barella: “Finlandia tosta, Gigi Riva punto di riferimento”





Nel primo pomeriggio di oggi Niccolò Barella, uno dei giovani sui quali il Ct Nazionale Italiana Mancini ha deciso di puntare, ha parlato in conferenza stampa. Il giocatore ha affrontato diverse tematiche a partire dalla partita con la Finlandia di sabato valevole per la qualificazione agli Europei sino alla sua posizione in campo e al rapporto con Jorginho e Verratti.

LA PARTITA CON LA FINLANDIA“La Finlandia è una squadra compatta e forte sulle palle inattive. Aspetteranno i nostri errori per ripartire, dovremo stare attenti”.

LA POSIZIONE IN CAMPO“Do sempre il massimo in campo. Mi hanno etichettato come ‘il cattivo’ per via delle tante ammonizioni ma la verità è che impegnandomi sempre al 100% sono portato a commettere dei falli di troppo. Nel Cagliari sto giocando più avanti, da trequartista, e dovrei segnare qualche gol in più: lo scorso anno ne ho realizzati sette, in questa stagione solamente uno”.

I MITI – “Gigi Riva è un punto di riferimento per ogni cagliaritano. Modric è un giocatore fantastico, vorrei prendere tutto da lui. L’accostamento a Nainggolan è per me un complimento perché è uno dei centrocampisti più forti in Serie A”.

JORGINHO E VERRATTI“Sono due campioni e giocare con loro è un mio vantaggio. Io lavoro più fra le linee e torno dietro per dare una mano, loro pensano più all’impostazione del gioco. Jorginho è abile nel vedere trenta secondi prima la giocata da fare, Verratti è impressionate: non riesci a levargli il pallone dai piedi e possiede un’incredibile intelligenza di gioco”.