Napoli, Ancelotti: “Il Salisburgo è un’ottima squadra”. Insigne: “Fascia da capitano? Grande responsabilità”

Il Napoli sfiderà il Salisburgo. Stamani si è tenuto il sorteggio degli ottavi di Europa League e l’allenatore partenopeo Carlo Ancelotti ha svelato, tramite l’account Twitter ufficiale della società azzurra, il suo pensiero in merito al club austriaco.

Il Salisburgo è un’ottima squadra con grande esperienza internazionale. Basti ricordare che solo pochi mesi fa ha giocato la semifinale di Europa League. Nel girone ha vinto 6 partite su 6 e dovremo fare 2 grandi partite!“.

Anche Lorenzo Insigne, attaccante napoletano, è intervenuto a Radio Kiss Kiss parlando della questione e di parecchi argomenti: dal Campionato alla fascia da capitano: “Crediamo di poter fare strada in Europa League, l’obiettivo è la finale. Contro lo Zurigo abbiamo giocato con la giusta determinazione. Ancelotti ci ha chiesto di avere massima concentrazione e di spingere sin dai primi minuti: ci siamo riusciti e siamo fiduciosi di poter continuare il cammino in Europa. Questo è un gruppo solido che crede alle proprie potenzialità. Lavoriamo tanto e so quanti sacrifici abbiamo fatto in questi anni per poter crescere. Adesso abbiamo la possibilità di puntare a un grande trofeo e ce la metteremo tutta per arrivare in fondo.

Campionato? Mi dispiace non poter essere con i miei compagni (squalificato ndr) ma sono certo che faremo una grande partita. Parma è un campo difficile e dovremo esprimerci al massimo. Juventus? Ci penseremo dopo. Stiamo creando tanto però concretizziamo poco. La responsabilità è anche nostra e curiamo i minimi dettagli per poter crescere anche in fase realizzativa. Cercheremo di tornare brillanti sotto porta anche se devo dire che in molte occasioni si tratta di avere un pizzico di fortuna in più.

Ancelotti? Trasmette serenità ed è fondamentale dare fiducia a tutti. In allenamento ognuno si allena al massimo perché sappiamo che chi sta bene gioca. Nessuno si sente intoccabile: è giusto che sia così. È questa la cosa speciale che ha.

Fascia da Capitano? Per me è un orgoglio e sento anche la responsabilità di essere capitano. Ho fatto tanti sacrifici nella mia vita per raggiungere questo premio che mi rende fiero. Sono napoletano e ho questa squadra nel cuore. Penso che tutti insieme, squadra e tifosi, possiamo conquistare qualcosa di molto importante unendo le nostre forze.

Fascia anche in Nazionale? Lì funziona in base al numero di presenze e ci sono giocatori importanti che hanno molte presenze. Al di là della fascia, l’importante è fare parte del gruppo Nazionale: è bello giocare per la propria nazione”.