Juventus – Lazio 1-3: i biancocelesti battono ancora la Vecchia Signora e si aggiudicano la Supercoppa

Dopo il successo nella sfida di campionato la Lazio si concede il bis, batte nuovamente la Juventus per 3-1 e vince la Suoercoppa italiana, primo trofeo stagizonale ed ultimo dell’anno solare 2019. I capitolini disputano l’ennesima grande partita di questa annata e superano abbastanza agevolmente una Juve che, nel momento decisivo della sfida, viene meno non riuscendo ad arginare la forza propulsiva della truppa di Simone Inzaghi.

JUVENTUS – LAZIO 1-3: LA GARA

Partenza positiva della compagine biancoceleste che fa da preludio alla rete dell´1-0. Dopo una primissima fase di studio, infatti, Luis Alberto (9′) tira di destro da fuori area, ma la palla si perde alta di poco sopra la traversa della porta difesa da Szczesny. Sette minuti piú tardi é lo stesso spagnolo a portare avanti i suoi concludendo in rete un’azione orchestrata da Lulic e Milinkovic -Savic. La Juventus, dopo qualche minuto di sbandamento per il goal subito, reagisce e si va federe con Cristiano Ronaldo che, dopo essere stato imbeccato da Higuain, conclude sul fondo. La compagine capitolina, dal canto suo, regge alla pressione bianconera e si fa vedere in ripartenza, come al 33′ quando Correa viene fermato da un ottimo Szczesny. A pochi secondi dal fischio finale della prima frazione di gioco la Juventus perviene al pareggio sull’unica disattenzione difensiva laziale: destro di CR7 da fuori, respinta imperfetta di Strakosha sulla quale si avventa Dybala che insacca l’1-1.

Il copione del secondo tempo racconta di un sostanziale equilibrio tra le due squadre che, vista l’alta posta in palio e la paura di perdere, non mettono a referto occasioni di rete degne di nota. Tra le due compagini quella più in palla è, comunque, la Lazio che va vicina al vantaggio sull’incornata di Correa. Gli sforzi dei ragazzi di Inzaghi vengono premiati al 73′: cross di Lazzari e sponda di Parolo per Lulic, che gonfia la rete con un preciso tiro al volo. La fase finale della sfida, quindi, vede il forcing juventino alla ricerca del pari che, tuttavia, porta ad una sola occasione importante, ovvero un’insidiosa incornata di Dybala. Per il resto, la retroguardia laziale, non corre grossi rischi. Ma le emozioni non sono finite qui perché, prima del fischio finale, c’é spazio per un goal annullato a Correa (causa posizione di fuorigioco) e per l’espulsione di Bentancur (93′). Sulla successiva punizione Cataldi realizza un goal straordinario che fissa il punteggio sull’1-3 e decreta, definitivamente, il successo della Lazio, che vince la sua quinta Supercoppa italiana. La Juventus, invece, si lecca le ferite ed incassa il secondo K.O. stagionale al cospetto del sodalizio capitolino, segno che c’é ancora da lavorare per Maurizio Sarri, il quale deve rimandare l’appuntamento con la vittoria del primo trofeo sulla panchina bianconera