F1, la Ferrari cambia: via Arrivabene, Binotto nuovo team principal

Arrivabene

A due mesi dalla partenza ufficiale del mondiale 2019 si prepara una svolta importante in casa Ferrari. Secondo quanto anticipato dall’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, infatti, il Cavallino Rampante annuncerà a breve la sostituzione del team principal: Maurizio Arrivabene dirà addio, al suo posto pronto l’attuale direttore tecnico Mattia Binotto.

All’origine di questa scelta ci sarebbe il deludente risultato della passata stagione, conclusasi con  l’ennesimo trionfo di Hamilton e delle Mercedes nonostante l’elevata competitività della vettura progettata in quel di Maranello. L’ormai ex team principal paga, inoltre, il mancato sviluppo della  monoposto e le discutibili scelte strategiche nei momenti decisivi del campionato. Proprio le difficoltà e gli errori che hanno frenato la Ferrari avevano determinato, nei mesi scorsi, il deterioramento dei rapporti tra Arrivabene e Binotto. Quest’ultimo, addirittura, aveva pensato di dire addio e di accettare una delle numerose offerte pervenutegli (Renault e Mercedes su tutte).

La scelta dei vertici ferraristi, però, è stata quella di promuovere Binotto e salutare Arrivabene. La comunicazione ufficiale dell’avvicendamento dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, da quel momento in poi ci sarà spazio solo per programmare il prossimo mondiale nei minimi dettagli. L’obiettivo, naturalmente, sarà quello di riportare il Cavallino Rampante sul tetto del mondo dopo oltre un decennio di delusioni e bocconi amari.