F1| Ferrari, verso il GP d’Ungheria: le parole di Binotto e dei piloti

A pochi giorni dal rocambolesco Gran Premio di Germania, che ha riacceso un barlume di entusiasmo in casa Ferrari, è già tempo di pensare al GP d’Ungheria, in programma a Budapest nel fine settimana. Mattia Binotto, Sebastian Vettel e Charles Leclerc hanno presentato la gara rilasciando alcune dichiarazioni al sito ufficiale della Rossa di Maranello.

 

MATTIA BINOTTO

Questa gara sarà una tappa importante per avere un’ulteriore conferma del fatto che, la nostra vettura, sia migliorata su varie tipologie di tracciato. Potremo contare sugli elementi recentemente introdotti e anche su qualche modifica aerodinamica. Ci stiamo concentrando sui problemi di affidabilità per fare in modo che non si ripetano più“.

 

 

 




 

SEBASTIAN VETTEL

Se c’è una pista che, nella Formula Uno moderna, mette alla prova il pilota, questa è l’Hungaroring. Su questo tracciato dal ritmo incalzante non esistono rettilinei lunghi, quindi si deve lavorare sostanzialmente sempre con il volante. Il clima poi, in virtù del periodo nel quale si corre, è spesso torrido, cosa che di certo non aiuta”.

 

CHARLES LECLERC 

“L’Hungaroring, per certi aspetti, ricorda una pista di kart: una curva è seguita da un’altra quasi senza interruzioni, e spesso al pilota non rimane nemmeno il tempo di pensare. A me personalmente piace, perché essere competitivi qui non è mai semplice“.