Esempio di grande professionalità: si ritira Alberto Gilardino

Alberto Gilardino

Si ritira un altro grande calciatore che entra di diritto nella sfera dei campioni italiani: Alberto Gilardino appende le scarpette al chiodo dopo diciannove anni di carriera.

Il giocatore classe ’82 inizia la sua esperienza nella stagione 1999-2000 con la maglia del Piacenza. Il suo exploit avviene con ParmaMilan. Dopo il bel campionato con i rossoneri (2005-2006)  figura tra i convocati del Ct dell’Italia, Marcello Lippi, per il Mondiale disputatosi in Germania e ivi diventa campione del Mondo. Un solo goal nella rassegna iridata siglato nel match con gli Stati Uniti conclusosi 1-1.

Conclude il suo percorso con lo Spezia in Serie B realizzando sei marcature in sedici presenze. L’obiettivo del “Gila” ora è quello di diventare allenatore e di trasmettere quella voglia e senso dei goal stavolta, però, seduto su una panchina. Professionista esemplare: un personaggio che ha fatto tanto bene al calcio nostrano.