Calcio | UFFICIALE: Europei 2020 rinviati a causa del Coronavirus

Sono stati giorni di incertezza sul destino degli Europei 2020: il veloce diffondersi in Europa del Coronavirus ha innescato una seria discussione in ordine alla possibilità di disputare la competizione, inizialmente in programma per giugno e luglio. Alla fine, la decisione ufficiale è arrivata sciogliendo ogni dubbio: gli Europei saranno rinviati di un anno, spezzando per la prima volta nella storia la cadenza quadriennale.

Scelta difficile ma inevitabile, adottata dalla UEFA al termine della videoconferenza odierna: decisione dovuta non soltanto per evitare i contagi, ma anche per permettere ai vari Paesi di recuperare i campionati e le competizioni sospesi nelle ultime settimane sempre a causa del Covid-19.

Non potrà quindi andare in scena la innovativa formula progettata per questi Europei: una competizione per la prima volta itinerante, divisa tra ben 12 città (Baku, Monaco, Roma, San Pietroburgo, Amsterdam, Bucarest, Bilbao,  Budapest, Dublino, Glasgow, Copenaghen, Londra). L’idea era quella di celebrare in tal modo la 60a edizione della competizione: ma fortunatamente, le città ospitanti saranno mantenute anche per il prossimo anno.