Calcio, Serie B: poker del Palermo al Carpi, pari Venezia-Cremonese

Le partite delle 15.00 in Serie B hanno visto in campo Palermo-Carpi e Venezia-Cremonese. I rosanero vincono e accorciano in classifica sul Brescia.

PALERMO-CARPI 4-1

Poker del Palermo in casa contro il Carpi. I rosanero accorciano in classifica sul Brescia e si portano a -1. Il primo tempo è tutto dei siciliani che partono a bomba all’11’ con il gol Falletti. Passano 4 minuti e Nestorovski raddoppia. La reazione ospite è flebile e il primo tempo si conclude sul 2-0. Nella ripresa il Carpi parte con il piede sull’acceleratore e accorcia immediatamente le distanze. Mustacchio, che nel primo tempo è stato il più propositivo degli ospiti, insacca col mancino: 2-1. Al 69′ però, il Carpi rimane in inferiorità numerica a causa dell’espulsione per doppio giallo di Pasciuti. Al minuto 83 gli ospiti rimangono addirittura in nove a causa del rosso rimediato da Kresic. Il Palermo ha così vita facile. Nel finale chiudono i conti Puscas e ancora Nestorovski.

VENEZIA-CREMONESE 1-1

La sfida salvezza si decide con un pareggio che non fa bene a nessuno. Vince la paura tra Venezia e Cremonese. La partita vive la sua fase decisiva tutta nel primo tempo. Dopo 30 di gioco la Cremonese batte una punizione, sulla quale arriva Del Fabro che insacca alle spalle di Vicario. Ospiti in vantaggio. La reazione dei padroni di casa è rabbiosa. Dopo un paio di occasione pericolose infatti, il Venezia trova il meritato pareggio. Renzetti stende Lombardi in area di rigore e i lagunari si guadagnano la massima punizione. Dagli undici metri non sbaglia Citro, 1-1. Allo scadere del primo tempo tutto in parità. Nella ripresa le squadre si lasciano sopraffare dalla paura. Risultato: nessuna particolare emozione per tutti i secondi 45 minuti. Pareggio finale giusto.