Basket, Milano presenta ricorso contro la sconfitta a tavolino

Vittoria sul campo, sconfitta a tavolino. Milano non ci sta e appresa la decisione del Giudice Sportivo di Legabasket, secondo quanto si apprende dall’Ansa, presenta ricorso. La squadra lombarda era stata punita con un 20-0 a tavolino per aver schierato, durante la partita di campionato contro l’OriOra Pistoia, James Nunnally, giocatore che risultava essere squalificato, ma riscontrare alcune anomalie procedurali ha deciso di presentare ricorso.

Nello specifico l’Ax Milano fa appello al mancato rispetto, da parte del Pistoia, delle tempistiche: la squadra toscana ha presentato il proprio ricorso la mattina successiva alla gara e non nei 30 minuti successivi la sirena come previsto dal regolamento, pertanto tale ricorso viene definito dai milanesi “inammissibile” sebbene accolto dal Giudice Sportivo. Inoltre la squalifica cui si fa riferimento (e mai scontata) risale al 2016 e venne notificata in data 10 novembre 2016, a mezzo e-mail, non al giocatore bensì alla sola Sidigas Avellino, ormai ex società di Nunnally che si era trasferito al Fenerbahce. Tra l’altro il referto elettronico utilizzato dalla Fip per la registrazione degli adempimenti e a prova di errore non ha segnalato alcuna anomalia durante la compilazione dei 12.

Fonte foto: Ciamillo-Castoria